CREDI NELL'AMORE







Credi nell'amore


o cedi alla vergogna?




Sei entrata nella casa di Dio...


inginocchiata sui tuoi peccati,


si riflettono sulla tua pelle


i vetri colorati...


Spezza il pane


bevi il suo vino


alzati,mio angelo


sono accanto a Te...




Credi nell'amore


o cedi alla vergogna?


rovesciata sull'asfalto bollente


è amara quest'esistenza




Fantasmi volteggiano all'unisono


In punta di piedi


per non disturbare i tuoi pensieri...


Scivola via sulla tua memoria


è ora di andare


abbandona l'ultima lacrima...




Hai pronunciato il Suo nome


ma non hai varcato la soglia,


uscendo...


non è morto invano


il suo sangue


pulsa lungo le rive


delle nostre vite




Credi nell'Amore


o cedi alla vergogna?


Rovesciata sull'asfalto bollente


è amara quest'esistenza




Credi nell'amore


la vita sai non è questa


ma il combattimento


è già iniziato


non perderti l'ultimo round


non sarai spettatrice...


Ti ho raggiunto ,lentamente...


per non disturbare...




E' calma


E' pace


E' la Sua casa




Apri gli occhi


non aver paura


varca la soglia


sono accanto a te


pronuncia piano il suo nome...


Credi nell'Amore

31 commenti:

la bislacca ha detto...

Con tutta la buona volontà di questo mondo non riesco a pensare che una morte possa essere utile: la morte non lo è mai.
Ciao.

Ishtar ha detto...

Io dissento dal precedente commento alle volte una morte che ti fa lacerare dentro se guardata dal lato giusto può portare tanto bene, non sto qui a spiegarmi perchè...comunque veramente hai uno stile nello scrivere i versi che scrivi, molto intensi tra l'altro e per nulla scontati, si sposano come testi di canzone, pensaci seriamente, ciao

Buba ha detto...

Ciao Luca, sono ancora malata, il mal di gola non mi passa, è già una settimana... stasera inizio a fare gli areosol con il prontinal perchè ho un fischiettino asmatico a dx.... SONO DEPRESSA :-(

stella ha detto...

Versi che apprezzo molto.

vitaedamore ha detto...

Intensità. Emozione. Un sottile filo di rabbia e un altro di malinconia. Un senso di giustizia, ma anche di caotico dissenso.
Ma davvero si può morire solo fisicamente?
Perché a volte si è morti pur vivendo ancora.

Pupottina ha detto...

credo nell'amore e ti lascio un ciao al volo ...

Angelo azzurro ha detto...

Io credo nell'Amore e credo anche noi siamo di passaggio in questa vita. E' la mia unica consolazione.

Ishtar ha detto...

Ogni cosa scritta da adito a tante interpretazioni, il titolo è credi nell'amore ma l'amore vuole dire tante cose si manifesta in tanti modi e se non credessi nell'amore non crederei che possa esistera la vita...
Ciao

Sabatino Di Giuliano ha detto...

credo nell'amore, si. e credo nella morte...
Luca posso usare i tuoi versi in Tutti i colori dell'anima?
Grazie
Un abbracio forte
Saba
(grazie per l'affetto e la stima)

Nicole ha detto...

Come dice Vitaedamore si può vivere trascinando un'aqnima morta dietro. Ed è molto peggio che morire fisicamente. Nel caso dell'agonia di mio padre poi...è stata una morte utile. Utile per la fine delle sue sofferenze. La morte come liberazione, per continuare altrove.

P.S.

Grazie x i complimenti, anche da te si sta bene.

Paola ha detto...

l'ho letta d'un fiato e mi è piaciuta molto. Sono versi molto efficaci. Credo nell'amore, con tutta me stessa.
Un caro saluto, buonanotte

la bislacca ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=zlDTdq9jyzE&feature=related

Buona notte, Luca.

parolearia ha detto...

Mi sono commossa...

solopoesie ha detto...

Ciao
certo che la tua poesia mi è arrivata diritta al centro del mio cuore, come del resto tutto quello che scrivi.
Per quanto riguarda la tristezza che mi porta questi versi fa parte del mio pessimismo cosmico,
La cosa più brutta che ci può capitare è di morire pur vivendo ancora come dice vitaedamore .
A PRESTO

BUON POMERIGGIO..LINA

Mg2 revolution ha detto...

Ciao sono matteo, passavo di qua per invitarti sul mio blog e magari se tiva fare uno scambio link(mg2revolution.blogspot.com). Ciao buona giornata

Nicole ha detto...

Un saluto, in una gionata con i suoi perchè senza risposta...ancora.

zoé ha detto...

molto bello .. l'amore è vita, in ogni sua forma .. dalla morte si rinasce e si ripete il ciclo all'infinito, questo moto precario dell'esistenza, tra vergogna e coraggio, tra il camminare e l'arrendersi ..
i miei complimenti .. sul serio ;)

Vele/Ivy ha detto...

Molto bella l'iimagine della protagonista, me la sono vista davanti agli occhi... l'ho immaginata come una sorta di angelo caduto, illuminato dalle vetrate della chiesa e raccolto nella sua tristezza.

frufrupina ha detto...

Sei fantastico...versi bellissimi...bravissimo.Voglio augurarti di vero cuore una dolce domenica delle palme.Un abbraccio.

LaMimo ha detto...

versi bellissimi che hai pubblicato..mi sono subito piaciuti appena li ho letti..
buona domenica

upupa ha detto...

..carissimo...credo nell'amore..è nell'amore che si dispiega l'anima..è l'amore la linfa della vita! le tue poesie mi emozionano sempre...un abbraccio

Calliope ha detto...

Credere nell'amore...è l'unica "medicina" possibile per non morire, nella mente, nel cuore e nel corpo...ed è anche la più efficace nella prevenzione di un'esistenza morta e sterile.
La morte è l'unica certezza della vita...e non dobbiamo odiarla o averne paura...arriverà prima o poi per tutti e nell'attesa non sprechiamo la vita ed..AMIAMO.

Buona domenica delle palme caro Luca.
un abbraccio di bene.

la bislacca ha detto...

Ok.
Alla fine siamo solo pure sussistenze biologiche, e quello che ci accade, dalla nascita in poi, è solo una catena di illusioni.
Ognuno di noi, se ha un punto di vista, ha anche delle motivazioni.

PuntoCroce ha detto...

Ciao Luca, ti ringrazio per la visita al mio blog... mi hai così permesso di conoscere il tuo...
è veramente bellissimo!!!
Queste parole sono profonde, vere, mi hanno commosso...
ti faccio ancora tanti complimenti, ciao e a presto
Maria Rosa

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Non so cosa ci sia dopo, ma questa poesia cmq ha dentro sé grande intensità e schietta emotività il che la differenzia e la separa da altre poesie che possono parlare di Dio.

Pensieri e parole ha detto...

Hai ragione la popolarità fa tanto purtroppo,dico purtroppo perchè chi sta bene economicamente parlando è 10 passi più avanti di una semplice persona,che magari non potendo avere figli avrebbe il desiderio di adottarne uno...Ma...Si trova una miriade di cavilli burocratici.Le persone single non lo possono nemmeno fare...Queste cose non dovrebbero nemmeno esistere...Ciao grazie per la visita a presto...

Emi ha detto...

ma io sono Emi...non Chicca:)
a presto capitano

Paola ha detto...

L'amore è vita...
la morte è la fine di un ciclo...
Credo nell'amore come nella morte...
Complimenti... una poesia molto intensa... emozionante...
Ciao Luca dolce notte un abbraccio e bacioni

Vagamundo ha detto...

La morte é solo scendere da un treno e salire su un altro in coincidenza...
Non l'ho detta io, e so che tu sai chi é l'autore...
Anche se é ingiusto, bisogna lasciar andare chi ci lascia, e anche se il suo cammino terrestre é stato interrotto, amare ció che di lui/lei é in noi.

Nicole ha detto...

Notte...

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissimo...scusami l'ora,mi hanno inviato questo comento importante,ti prego aiutiamoli...falo girare.Un abbraccio forte.




l presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi chiede che vengano sospese le donazioni di sangue. Invece servono coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d'acqua e tutti i beni di prima necessità.Verranno raccolti da "Fare ambiente", Roma, in Via Nazionale, 243,tel. 06 48029924.Mentre sul sito http://www.modavi.it tutte le istruzioni per far parte delle squadre di soccorso in Abruzzo. AGGIORNATE IL VS STATO.

---------------------------------------------------------------------------------------


EMERGENZA TERREMOTO: NUMERI E LINK (DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE)


Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627


Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: http://www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201 PUBBLICALO PER FAVORE