DORMI ANCORA




C'è un gran sole che scalda la strada

la notte non è ancora arrivata

tutta la gente che danza

sorrisi

urla

acqua e vino

pane e cioccolata


Dormi ancora

dormi e sogna

non è ancora lotta

non è ancora l'alba


Cantate la vostra canzone,

a mani nude scavate

le nostre anime

vendute,plagiate

dietro la faccia della Luna Nera,

lentamente...

Cantate questa canzone

alle nostre orecchie

fredde come le mani del Diavolo

false come le parole di Giuda

mentre costruiamo le nostre mura

attorno a tubi catodici

dimenticando le vostre lacrime


Dormi ancora

dormi e sogna

non è ancora lotta

non è ancora l'alba


Canta la Tua canzone

mio piccolo angelo

questa è la Vita...

Solo,non farmi domande

sono in equilibrio sul precipizio

Tutto deve ancora avvenire

Canta la Tua canzone

sommessamente,di notte

Urla nel silenzio la tua fame

la Tua disperazione

Vedi i tuoi fratelli morire

per malattie a Noi obsolete,

per un pò d'acqua

azzannati dalle nostre belve

Del cibo

una casa...

la Tua dignità

barattata con un vecchio giocattolo rotto...


Dormi ancora

dormi e sogna

non è ancora lotta

non è ancora l'alba


Canta la Tua canzone

la strada impolverata è tutto...

Non ti fermare...

Scandisci le lancette

del mio orologio...

Canta ancora,

la Tua voce

è un pugno

contro questa falsa moralità...

Il Tuo paese

la Tua Terra

il Tuo sangue...

Canta ancora lungo le strade

canta la Tua Vita

ma non guardarmi negli occhi

le Mie lacrime

non hanno finito

di affogare la Mia vergogna...


Dormi ancora

dormi e sogna

non è ancora lotta

non è ancora l'alba












31 commenti:

Ishtar ha detto...

Ciao, più ti leggo e più mi viene una idea, mai pensato di proporre le tue frasi come testi di canzone?
Ciao e buona giornata

Lara ha detto...

Questa per me è una grande poesia, caro Luca, e come tutte le grandi opere porta chi legge a riflettere e a comprendere l'Altro diverso da noi.
Complimenti,
Lara

solopoesie ha detto...

LUCA

Sono di nuovo quì .....la
canzone non la conosco, ma devo ammettere che
questa musica e semplicemente senzazionale,
senza conoscere le parola della canzone , esprimono già in sè tanta musicalità e profondità.

Credo proprio che verrò di nuovo ad ascoltarla . anche se non lascerò nessun commento ...

BUONA GIORNATA .LINA

Confinidiversi ha detto...

Magari, le notti di quelle persone fossero quiete. Mi sa che dormono poco proprio perchè la tranquillità gli manca da un pezzo..

lasettimaonda ha detto...

Magiche, come sempre, le tue parole, Luca.
Per un momento scorre tutto ciò che canti, davanti agli occhi.
Sempre con uno sfondo di malinconia e dolore incolmabile.
Un abbraccio.Syl

la bislacca ha detto...

Bella.
Molto spesso dimentichiamo che c'è gente che muore davvero, e muore anche per accadimenti banalissimi.
Non lo facciamo per cattiveria: siamo presi dai nostri guai, ma spesso uno sguardo indietro potrebbe salvare la nostra stessa vita, oltre che quella degli altri.
Ciao.

fratello vento ha detto...

più leggo queste parole e più mi accorgo della loro veridicità! ke mondo...ma si va avanti!!

Pupottina ha detto...

^______________________^

Paola ha detto...

Beh... con queste parole dolci ma nello stesso tempo forti hai comunicato una grande verità!!!
Ci penso molto e spesso non posso esimermi dal deviare il mio pensiero (non so se hai letto l'introduzione del mio primo post nella categoria viaggio...Etiopia) leggendolo capirai...
Ciao Luca dolce serata bacioni

frufrupina ha detto...

Ma sei veramente bravo....unico davvero...parole profonde dolci e forti...serena notte.

Sabatino Di Giuliano ha detto...

Si, sembra il testo di una canzone
paroli dolci e forti
un contrasto forte per situazoni orribili
ciao amico mio
saba

Michele ha detto...

ok poesia
ciao
Michele pianetatempolibero

upupa ha detto...

...bellissima....emozionante...poi ...canta la vita...le parole più dolci....
un abbraccio

Vagamundo ha detto...

Concordo con Ishtar e con altri lettori: parole che sono musica!

Accetti i sensi della mia ammirazione.

Calliope ha detto...

Tra sogno e realtà..
sei il guerriero dell'anima che libera ed imprigiona..
parole toccanti e reali.
Dormire..sognare..per alcuni bambini è un incubo..sapendo cosa li attende al risveglio..
ciao prode un abbraccio.

zoé ha detto...

Davvero uno scritto bellissimo.. e che fa riflettere, terribilmente, in modo feroce, spesso sappiamo solo chiudere gli occhi,ci lamentiamo per ogni minima cosa,la più banale, e dimentichiamo che respirare è già un piccolo miracolo.
Complimenti sul serio ....

Buba ha detto...

caro Luca, diventi sempre più bravo.... ti ringrazio tanto per gli auguri.... è vero, la cara Silvietta orma ci ha inebriato con i suoi manicaretti ;-)

P.S. oltre al trambusto per il lutto che ha colpito la mia famiglia ho preso la più brutta influenza del mio ultimo ventenniO... ma te.... che sei, come dire "del mestiere"... ma si può sapere che razza di bacilli ci possono essere in giro a fine marzo ?? anche gnomo-dispettoso è malato ! ARGGHH !!!

Luca and Sabrina ha detto...

Lucagel, questa ce l'eravamo persi, è una delle poesie che più ci ha toccato, è straordinario come tu riesca ad intingere la penna dentro le emozioni e vorremmo sottolineare la parola "dentro". Ci sono versi sui quali ci siamo soffermati, a leggere e a rileggere, a cogliere sentimenti tuoi, che per noi sono gli stessi.
Un abbraccio da Sabrina&Luca

lellofieramosca ha detto...

Frasi toccanti,belle parole piene di significato.
Non è che sei un cantautore?

Vele/Ivy ha detto...

Veramente bella, dura e tenera nello stesso tempo... è vero che sembra un canto, quasi una ninna nanna triste e disillusa per il bambino.

indierocker ha detto...

ciao luca, bella come sempre!!!

PS: da me, finalmente, gli irlandesi in classifica!

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Grazie amico mio, solo le persone speciali possono prestare un pò di pensiero ai più deboli, abbandonati da qualche parte con questa crisi che c'è. Purtroppo, ho paura che quelli a Darfur non riuscirano più a dormire per causa dei volontari che se ne vanno, colpa di qualche leader senza scrupoli, la globalizzazione senza anima, l'economia senza l'Africa e l'umanità ormai che si illude di essere ancora in vita...

frufrupina ha detto...

Ma quanta tenerezza in questa poesia...Luca....sei un uomo molto sensibile,e in queste frasi ha donato tanta sensibilità...serena serata.

Odeline ha detto...

Hai sempre un pensiero per tutti e le tue parole raggiungono il cuore.

A presto

-~·*' Nabuck '*·~- ha detto...

Possibile che ogni volta che leggo una tua poesia mi sento pungere gli occhi dalle lacrime? Anche questi versi sono meravigliosi, come sempre!
Un abbraccio

vitaedamore ha detto...

No. Sono senza parole.
Commentarti non è possibile: riuscirei solo ad affievolire l'enorme significato di ogni lettera impressa sul nero.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Lieve e dolcissima.

Paola ha detto...

Ciao Luca
ho riletto questa poesia è veramente bella...sei grande!!!
Beh dolce serata (anzi dolce notte) un abbraccio forte forte... bacioni

sabrina ha detto...

Ciao un'abbraccio forte e un saluto anche a te da Sabry.

solopoesie ha detto...

CIAO
Quanto dolore c'è nel mondo ...
Io mi sento vicina a queste persono che soffrono la fame le malattie ...
Il tuo post ne e la dimostarazione ..
Non si sa mai cosa dire
ad una persona che
soffre, perchè il dolore
quando diventa nostro sovrano, annulla ogni voglia, e niente e nessuno ce lo puo' minimamente scalfire.

Deve passare da solo, lo si deve vivere fino in fondo, condividendo proprio come in questo tua poesia e l'immagine del post

Quel che gli aculei del dolore ci installano e tanta disperata amarezza e convizione che il buio sarà sempre nel nostro cuore finche si vedranno queste immagini , fai bene a farcelo ricordare
Grazie della visita che hai fatto nel mio blog
Vini a trovarmi spesso come io farò con te!!
BUONA NOTTE ..LINA

lucagel1 ha detto...

Non mancherò Lina,tempo permettendo....buona settimana