STRADE BUIE










Stò camminando lungo queste vie


l'aria umida accarezza i polmoni


ancora una sigaretta accesa


lungo i marciapiedi


di queste strade buie...


Lungo queste vie


la notte è lunga,è vita


Angeli caduti risorgono attorno ai tombini


sotto scorrono i sogni


scorrono desideri


posso sentirli urlare


bruciare come questa sigaretta


lungo i marciapiedi


lungo queste vie buie...


Lungo queste vie


la luce dei neon illumina i volti


ognuno con la propria storia


mentre si riflettono nei vetri delle auto,


veloci e lontane...


I rumori della città


rendono i miei passi felpati


mi sposto tra un odore ed un soffio


carne bruciata,pomodori fritti,uova...


E tu dolce ragazza


la tua pelle,la tua dolcezza


un manto caldo per le mie spalle


le mie mani


scivolano sulle tue forme invitanti,assapori le mie labbra


hanno il sapore della sigaretta ancora accesa...


Stò camminando lungo queste vie


l'aria umida accarezza i polmoni


lungo i marciapiedi di queste strade buie


Il vecchio si stà coprendo con dei cartoni


l'aria è ancora amica


ma l'anima è stata rapita da diavoli ingannatori


ancora una notte...


Lungo queste vie


il ragazzo si affretta


sogni seppelliti dalla realtà


traditi da responsabilità


carta vetrata che stride l'anima...


Luci intermittenti


corpi,paradisi artificiali


tivù accese...


Stò ancora camminando


con la mia sigaretta


in perfetto equilibrio


lungo le derive di questi destini...
foto di Stefano Coviello

15 commenti:

sabrina ha detto...

Ti ringrazio per il tuo passaggio nel mio blog e anche per quello che mi hai scritto, ti ringrazio e se ritornerai andremo a prendere un caffè un abbraccio forte da Sabrina ciao

Vele/Ivy ha detto...

Poesia molto d'atsmosfera, lunare e metropolitana... mi è piaciuta molto. Ciao :-)

la bislacca ha detto...

A Genova avete problemi con l'illuminazione stradale?
;-)

Paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...

Belle parole...
Dolce notte Luca un bacione

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

"Angeli caduti risorgono attorno ai tombini


sotto scorrono i sogni


scorrono desideri


posso sentirli urlare


bruciare come questa sigaretta


lungo i marciapiedi


lungo queste vie buie..."

La poesia mi piace. Questo passaggio che ho riportato qui poi, é davvero stupendo

Luca and Sabrina ha detto...

Versi notturni, suggestivi, eterei e contaminati dalla vita che danza nel buio attorno ad occhi affamati d'emozioni!
Baci da Sabrina
Sabrina&Luca

Paola ha detto...

Sono di nuovo qui...
Ho il premio “Brillante Weblog” da consegnare ai miei visitatori, se gradisci e vuoi passare a ritirarlo ti aspetto...un bacio...ciao ciao Paola

frufrupina ha detto...

Ho un premio per te sul mio blog,buona domenica.

Odeline ha detto...

Ma che bella questa poesia molto evocativa!

Un abbraccio in attesa del ritorno di Dago su Lanciostory!!!

Silvia ha detto...

"Angeli caduti risorgono attorno ai tombini" questo verso è geniale! Complimenti!


Mi sento anche io di percorrere una strada buia... verrà il giorno, la luce???

;-)

Emi ha detto...

l'importante è sempre mantenere l'equilibrio...in ogni situazione, anche se la realtà cerca di farci cadere un pò da una parte e un pò dall'altra...una sfida da vincere...a presto da Emi...buona settimana.
ps...noto una nuova foto fra quelle che scorrono sulla destra del tuo blog...una nuova collega?:)

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Cose non si possono più vedere passeggiando per città, e poi con una sigaretta in mano si vede sempre di più...

lasettimaonda ha detto...

Come sempre intensa, Luca.
Sai che mi sono venuti i brividi, da notte "Buia e tempestosa"!!!!
E come se non bastasse qui nevica da matti!
Arriverà la luce ed il tepore?
Kiss!Syl

Calliope ha detto...

In perfetto (imperfetto) equilibrio in strade buie illuminate dal tutto..
è come se ti vedessi camminare, con la sigaretta, avvolto in una nuvola di fumo mentre osservi al tuo passare ciò che ti circonda.
ciao Luca luminoso