GIORNI GLORIOSI

Erano giorni in cui
si sentiva pulsare
la Vita
dove,sognanti si tentava
di costruire qualcosa
Quando si cantava e
si scambiavano i Sogni

Leggeri e ciondolanti
si correva dietro alle gonne,
a tutti i sorrisi ammiccanti
Al chiaro di Luna
birra falò carezze
e chitarra
Lunghi viaggi in macchina
non per cercare
ma per esserci
vivere l'Istante

Nei giorni lucenti
i nostri sorrisi
nei giorni innocenti
i nostri sogni
la nostra vita
vessillo di Giorni Gloriosi

Quando si parlava fino all'alba
quando si leggeva
"Formidabili quegli anni"
quando si imprecava sul Grifone...
Tassellevamo le nostre Glorie a parlare di politica
di ideali
poter cambiare
di voler costruire

Il profumo del mare
salsedine sulla pelle
giochi sulla spiaggia
ci si univa
ci si scontrava
in interminabili partite

Nei Giorni Lucenti
le nostre canzoni
Nei Giorni Innocenti
la nostra passione
la Bianca Colomba
volteggia nei Giorni Gloriosi

Adesso sono qui
saldo sulle gambe
ringrazio dio di quanto mi ha dato
del tuo sorriso,timido
tra un libro di grammatica,
d'inglese
mi facevi battere forte i Cuore
mentre il treno
correva veloce
E ringrazio Dio
che così conobbi l'amore
conobbi l'amicizia
coltivai i miei ideali

In quei Giorni Lucenti
dove tutto era possibile
In quei Giorni Innocenti
un solo sorriso
faceva vibrare i cuori
scalare le montagne
per issare vessilli
di magnifici Giorni Gloriosi

3 commenti:

Odeline ha detto...

Ma che piacere rilleggerti e ritrovarti sul mio blog!
Come stai? Spero di non vederti risparire.

Un abbraccio

Vele/Ivy ha detto...

Ciao :-)
Leggo sempre volentieri le tue nuove poesie... torna più spesso!
La nuova immagine dell'intestazione è molto bella, adatta al tuo blog.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Bentornato!!!!!! Bellissima questa poesia. ha un forte sapore anche personale ma magari sbaglio...