IL SUO BACIO


Quando suonò la sveglia aveva la testa a pezzi,maledisse mille volte aver accettato quel lavoro ma non aveva scelta,così mandò a quel paese il suo Ego...La città era buia aveva cambiato aspetto,le luci artificiali la facevano da padrona...un buon caffè,un panino e poi si ritrovò a camminare verso la metro...ciondolando sul marciapiede sbadigliava cercando disperatamente di sforzarsi di leggere il giornale...niente, era del tutto inutile,lo gettò..quanto doveva ancora aspettare?Sentì dei rumori alle sue spalle,non ci fece caso...aumentarono...una ragazza bionda correva ansimante verso di lui...fu inchiodato dallo stupore misto a paura,in lontananza dei tipi la stavano inseguendo...automaticamente le fece un cenno,quando le fu vicino la spostò dietro alla grande colonna e ,cosa inaudita,girandosi richiamò l'attenzione dei loschi individui "L'hai vista,la ragazza bionda...nanetto..." balbettò fingendosi attore "Stava correndo in quella direzione..."Il tipo gli diede uno spintone ed assieme al compare continuò la corsa...l'adrenalina gli pompava a mille "Cazzo perchè?Perchè l'ho fatto?Sono impazzito?...Si lo sono..." E mentre arrivava il treno una mano gli afferrò il braccio , lo spinse dentro,si chiusero le porte e partì...Seduta di fronte a lui sembrava giovane,i capelli lunghi arruffati,l'aspetto trasandato...lo guardò "Grazie..." "Figurati,non chiedermi il perchè..." Il suo sorrisò mostrò i suoi denti bianchi...Il treno si fermò,lei si alzò e lo guardò stupita alzarsi..."Stò facendo una cazzata lo so...voglio venire con te...fanculo tutto..." In verità nel suo profondo non ne poteva più di tutta la monotonia della sua Vita,e quella ragazza,com'era bella ed attraente...Non disse nulla,uscirono,cercarono un taxi...a bordo seduto di fianco a lei ne sentiva il profumo...selvaggio,terribilmente attraente...La vide far cenno all'autista di fermarsi nel vicolo,la vide armeggiare il silenziatore della pistola...impietrito dal terrore la vide puntare l'arma contro il sedile dello sventurato..."Scendi,non puoi rimanere,sbrigati" affrettarono il passo,il cielo prometteva pioggia...Nel bar ,di fronte ad un caffè fumante ,la vide di nuovo tenera " Non chiederti il perchè di tutto questo,è un grosso casino, un bel casino con le persone sbagliate"."Questo l'ho intuito,non c 'è male per una dolce ragazza indifesa..." Vide un sorriso amaro sulle sue labbra...quanto avrebbe voluto baciarle! Uscirono sotto la pioggia fine,camminarono vicini l'uno all'altra...realizzò con sorpresa di sentirsi felice,per la prima volta libero da ogni vincolo,dalla monotonia,e quel corpo accanto al suo...Il suo sogno fu interrotto quando vide i due loschi in fondo alla strada,lei urlò di correre...corsero in un vicolo buio e si ripararono dietro a dei bidoni...arrivarono...rallentarono alla loro ricerca...improvvisamente la ragazza fece fuoco...nel mezzo della sparatoria,impotente ne vide uno cadere a terra sanguinante...vedendo che aveva la pistola scarica si gettò su quella del malavitoso e gliela lanciò e nell'istante in cui lei l'afferrò sentì uno sparo e poi un gran bruciore...chiuse gli occhi...il bacio lo risvegliò,era tutto offuscato e si sentiva stanco...la vide china su di lui con gli occhi lucidi...chiamò le ultime forze"...Vai,scappa,non perdere tempo..." vide le lacrime cominciare a bagnare il suo volto..."Non piangere,sai ne valeva proprio la pena...ti ho incontrata e ne sono felice...Ti amo..."Chiuse gli occhi,sentiva la pioggia bagnarli il volto e lavargli la Vita...ed assaporò il suo bacio ,tenero sulle sue labbra...

5 commenti:

Gabriela Aizcorbe ha detto...

Un placer visual!!

Saludos desde Argentina

Gaby

www.gabrielaaizcorbe.blogspot.com

parolearia ha detto...

Ti ho dedicato una poesia visiva, sul blog, parole delle menti semplici che mi hanno ispirata!

lasettimaonda ha detto...

Un trofeo lo dovrebbero dare a chi fà un lavoro altruista come il tuo, Luca....siete angeli e spesso la gente non se ne rende conto!
Oggi taglio dell'erba, mi piace e lo faccio io col trattorino, reduce da due giorni di mal di testa infernale credo che un pò di movimento sarà una vera panacea!!
Chissà che bei fiori avrai messo...io aspetto ancora una settimana...poi mi scateno!
A presto!

Buba ha detto...

un "angelo" in camice bianco con un blog così ricco.... veramente "notevole".... complimenti !

lucagel1 ha detto...

E'un lavoro davvero particolare,è duro psicologicamente,ti trovi a contatto con la sofferenza,la morte...ed esseri umani...il mio "trofeo"? Un sorriso...
Grazie per il pensiero,sei carina...appena mi sistemo pubblico le foto del giardino(ho anche la mimosa!)